03/01/2022

Il Giornale della Logistica – Intervista ai Manager di Samag Holding Logistics

Tre personalità, tre background differenti, stesso destino nella logistica. Ovviamente, Il Giornale della Logistica ne ha parlato nel suo ampio spettro di servizi in una intervista, ben bilanciata, ai manager di Samag H.L. nel numero di dicembre 2021.

Nel nome della continuità
Un titolo da inizio 2022. 5 controllate, 5 aree coperte – logistica, trasporti, tecnologie, formazione, lavoro. Ma non basta. L’ambizioso progetto di creare una holding autosufficiente in grado di contare su sé stessa in ciascun anello della supply chain è in corso di definizione. Dopo l’acquisizione di Air Ocean Cargo giunta a chiusura del 2021 è Claudio Torchia – Direttore Generale – a raccontare l’esordio nel campo delle spedizioni internazionali, perfettamente allineato agli standard della holding – “La società acquisita è un nome importante e conosciuto, in grado di fare un business specializzato: per tale motivo è stato confermato lo stesso e identico management e lo stesso assetto dei dipendenti che aveva prima dell’acquisizione”.

Business specializzato – Claudio Torchia tiene a mantenere separati ambiti tra loro interdipendenti ma difende la struttura interna di ciascuna azienda, già consolidata nei meccanismi operativi. Gli fa eco Lamberto Righi – Amministratore Delegato di AOC – “È un settore talmente ampio che molto spesso quando si parla di logistica si è soliti ricondurre tutto questo complesso processo alla movimentazione della merce su strada o in magazzino ma in realtà ci sono professionalità e competenze che concorrono a formare un servizio logistico distintivo a 360°: con l’acquisizione di AOC aggiungiamo un altro anello alla supply chain”.

Suddivise per attività, unite per obiettivi
Con un approccio molto deterministico Claudio Zavardino – Vicepresidente AOC e membro del CDA di Samag Holding Logistics spiega – “Non ci sono sovrapposizioni tra le due realtà. Al contrario si evidenzia solo integrazione. […]. AOC continuerà a fare le spedizioni come ha sempre fatto, ossia con un approccio tailor made. Con la logistica di Samag H.L. possiamo offrire ai nostri clienti un servizio ancora più completo e dedicato, il che ci permette di ampliare lo spettro delle possibilità e di aprirci a segmenti di mercato fino ad oggi quasi inesplorati”.

Chi è arrivato fin qui ha chiaro che siamo di fronte ad uno scenario in continua trasformazione che tiene conto di più prospettive interpretate da esperienze maturate praticamente sul campo.
Con l’obiettivo dichiarato di crescere ancora, l’intervista chiude sul progetto di costruire una multinazionale con una struttura snella. La direzione pare essere quella giusta.