17/12/2021

Samag Holding Logistics sigla accordo con Cosco per il Made in Italy in Cina

Ispirati dai mercati asiatici. “Il Gruppo continua a far parlare di sé per ragioni operative e non solo”. Nuove rotte, nuovo bacino di clientela, fatturato che punta in alto. Claudio Torchia – Direttore Generale – annuncia così i nuovi passi compiuti sul mercato che si inseriscono nel Piano Industriale 2021-2024.
Continuiamo a siglare partnership e la recente acquisizione di AOC ci immette in un canale mai percorso prima. “Grazie all’accordo firmato con la China Ocean Shipping Company – COSCO – potremo raggiungere o partire dal porto di Shanghai con un consistente numero di container, destinato ad aumentare progressivamente nel corso dei prossimi mesi”.

China Ocean Shipping Company, operatore terminalista e quarta compagnia di navigazione al mondo, gode di una presenza consolidata nei maggiori porti europei. Con l’abbinata Cosco-Samag H.L. la pianificazione dei servizi portuali entra di diritto nel portafoglio servizi della Holding.

Consolidare la presenza del settore moda/industria tessile sul mercato cinese

Stiamo lavorando per far sì che le aziende pensino alla logistica come valore per l’import/export della propria merce. Prendiamo il settore moda. La partnership si propone di aumentare i volumi di prodotti Made in Italy che raggiungono il mercato cinese, creare un vantaggio competitivo all’industria tessile in generale, che genera in Italia un fatturato di oltre 80 miliardi di euro (Fonte: Studio di Cassa Depositi e Prestiti) e il cui successo è legato soprattutto alla capacità di esportare. “L’interesse di un colosso del settore come Cosco, in grado di aprire le porte del principale mercato globale, fa di noi un punto di riferimento per il sistema produttivo italiano, sempre più interessato al mercato cinese per rafforzare i traffici commerciali diretti verso i porti asiatici” – spiega Claudio Torchia.

Grazie ad Air Ocean Cargo trasporteremo sulla flotta di Cosco i container sulla rotta Shanghai-Genova. Siamo ad oggi l’unica azienda privata italiana ad avere avviato una nuova partnership con un’importante realtà cinese entro la cornice dell’Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina 2022 che conferma l’interesse del mercato cinese verso le eccellenze Made in Italy e il mercato italiano.

Dopo una prima fase di avvio del servizio i volumi sono destinati ad aumentare già a partire dal primo semestre 2022. Oltre al trasporto via mare nei prossimi mesi saranno aperte rotte aeree cargo. In questo caso gli scali primari saranno gli aeroporti di Malpensa e Orio al Serio, a Bergamo.

Ne ha parlato Il Sole 24 Ore | Imprese & Territori, martedì 14 Dicembre 2021.